CHI SIAMOPRODOTTIDOVE SIAMOCONTATTIHOME PAGE
ARATRI ENTROSOLCOARATRI SOPRASOLCOACCESSORI
 
SERIE MRFSO
Monovomere reversibile fuori solco (di finitura) oleodinamico. Costruito per trattori gommati di potenza variabili da 50 a 150 HP, è munito del sistema di sicurezza alle buri tramite bullone. L'inclinazione è meccanica mentre il rovesciamento e lo spostamento di finitura (su slitta con bronzine intercambiabili) sono a comando oleodinamico. La testata montata su cuscinetti a rulli conici di serie è dotata di barra sterzante e la regolazione direzionale viene effettuata tramite un tenditore a vite.



(Clicca sulla tabella per ingrandirla)

         
  SERIE BRO
Bivomere reversibile oleodinamico. L'aratro bivomere reversibile dispone del sistema di sicurezza alle buri tramite bullone. La testata è montata su cuscinetti a rulli conici e l'inclinazione è meccanica; il rovesciamento e lo spostamento fuori solco di finitura (su slitta con bronzine intercambiabili) a comando oleodinamico. Con quest'ultimo si ottiene anche lo spostamento del primo corpo per pareggiare la larghezza di lavoro del secondo. La regolazione direzionale viene effettuata tramite un tenditore a vite. I modelli vengono costruiti per trattori gommati con potenze da 75 a 140 HP.
 

(Clicca sulla tabella per ingrandirla)
       
SERIE DOMINATOR
     
             

ROVESCIAMENTO - INCLINAZIONE
Il cilindro del rovesciamento, oltre alla funzione di eseguire il ribaltamento dell'aratro, ha anche un dispositivo che permette, tramite un comando separato, l'inclinazione oleodinamica dello stesso per ottenere l'assetto desiderato (a richiesta nei modelli entro solco Dominator). Tale dispositivo, azionando il rovesciamento, fa in modo che l'aratro si arresti all'inclinazione "memorizzata" precedentemente.

SPOSTAMENTO
Sui modelli bivomere lo spostamento di finitura a comando oleodinamico si effettua tramite slitta munita di bronzine intercambiabili; con lo stesso si ottiene anche lo spostamento del primo corpo per pareggiare la larghezza di lavoro del secondo.

 

VARIABILE
Tutti gli aratri sono dotati di serie del dispositivo "VARIANT" in quanto, grazie ad un levismo a parallelogramma a comando oleodinamico montato sul telaio, si può variare progressivamente la larghezza di lavoro in base alle propie necessità:
- Terreni molto duri ed aridi - posizionando l'aratro ad una larghezza media si ottiene un buon sminuzzamento.
- Terreni non molto pesanti - posizionando l'aratro ad una maggiore larghezza si sfrutta la potenza del trattore in migliore resa.
- Appezzamenti cuneiformi - grazie al dispositivo VARIANT si possono raddrizzare appezzamenti curvi ed aggirare alberi e pali. Tale operazione viene eseguita dal posto di guida del trattore e visualizzata per mezzo di un indicatore a tacche numerate.

Visualizza schema operativo »

 

  CARATTERISTICHE
- Telaio ad elementi modulari
- Dispositivo di sicurezza alle buri tramite bullone
- Perno testata in acciaio legato, assemblato senza saldatura, ruota su due cuscinetti a rulli conici
- Struttura in acciaio ad alto limite di snervamento
- Vomeri autoaffilanti con punta rinforzata senza o con scalpello imbullonato
- Guide reversibili
- Versoi in acciaio a 3 strati trattati
- Registro direzionale per regolazione assetto
- Viti di registro per regolazione incidenza corpi
- Testata anche con barra sterzante (solo su entrosolco)
- Regolazione larghezza di lavoro 1° corpo a vite oppure a comando oleodinamico (su trivomere e quadrivomere mod. entrosolco)
- Rovesciamento oleodinamico di serie, con inclinazione "memorizzata" a comando idraulico separato a richiesta (di serie su mod. sopra solco)
 

(Clicca sulla tabella per ingrandirla)

O.M.A.G. Off. Mecc. Agr. GRATTONI di Grattoni Ariedo & C. s.n.c.
P.iva/C.F: 00232960302 - Reg.Imp. di Udine IT 00232960302
| Note Legali | Privacy & Cookies Policy |